I miei libri

Tra le altre cose sono uno scrittore e perciò mi è sembrato naturale raccontare anche attraverso la scrittura i miei percorsi di esplorazione della coscienza. I libri che ho scritto che trattano di queste tematiche finora sono tre. Sono disponibili in versione ebook nelle principali librerie online e in formato cartaceo solo su Streetlib Stores o su Amazon.

Il mio cuore è rimasto a Berlino
Dagli anni novanta anche in Italia è costantemente cresciuto l’interesse per l’ipnosi regressiva, una tecnica psicoterapeutica che permette di accedere in stato di trance alla memoria inconscia, facendo emergere alla coscienza quelli che soggettivamente sembrano essere i ricordi di esistenze precedenti, vissute in altri tempi e in altri luoghi. Mentre però la maggior parte dei libri in questione sono scritti da psicoterapeuti più o meno famosi, o comunque da “addetti ai lavori”, questo invece presenta il resoconto di una terapia regressiva narrato da un “profano” che a questa terapia si è sottoposto per più di un anno e mezzo ed essendo uno scrittore, a costo di violare la propria privacy ha deciso di mettere la propria esperienza a disposizione di chi abbia interesse ad ascoltarla, magari come stimolo per iniziare a sua volta una terapia regressiva o come confronto con un proprio analogo percorso. O più semplicemente per pura curiosità.

L’unione dei mondi
Il channelling (in italiano “canalizzazione”) può essere definito come il processo per mezzo del quale un essere umano entra in uno stato non ordinario di coscienza e comunica con entità non fisiche. Dalla fine degli anni Ottanta del ventesimo secolo il fenomeno del channelling si è diffuso in tutto il mondo e sempre più persone, per la maggior parte persone del tutto comuni, stanno sperimentando questo tipo di comunicazione. L’autore di questo libro alcuni anni fa, nel corso della sua ricerca personale e professionale sugli stati alternativi di coscienza, ha iniziato in maniera del tutto spontanea e imprevista a comunicare con esseri di altre dimensioni, che lo hanno guidato in un processo di guarigione spirituale e lo hanno poi aiutato a entrare in contatto con l’antica sapienza della civiltà nuragica. L’unione dei mondi racconta la storia di questi contatti.

Voci dal non tempo
Momi Zanda è un counsellor a orientamento ipnologico. Come racconta in un suo precedente libro, L’unione dei mondi, nel 2007, grazie alle sue esplorazioni degli stati alternativi di coscienza è entrato in contatto con esseri incorporei di altre dimensioni che lo hanno aiutato in un profondo lavoro di guarigione spirituale. Una parte dei suoi contatti sono avvenuti tramite una serie di canalizzazioni fatte assieme a una sua amica, nel corso delle quali gli esseri incorporei hanno dato una serie di insegnamenti sulla realtà multidimensionale e le sue dinamiche. Questo libro raccoglie gran parte di quelle canalizzazioni, comprese quelle della coscienza degli antichi sardi che hanno dato vita alla civiltà nuragica e costruito i monumenti megalitici che costellano tutta la Sardegna.

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.